martedì 19 aprile 2016

Pan cake mon amour

Succede che ci si svegli e sia sabato e non ci sia niente da mangiare. 
A casa nostra succede. 
Niente brioches. 
Le brioches al sabato mattino sono necessarie affinché il sabato sia sabato e non un giorno qualsiasi. 
Dal lunedì al venerdì, il marito può anche non fare colazione, può starsene appeso al lavello della cucina, con una tazza di caffè tra le mani. Il sabato e la domenica, però, deve sedersi davanti a una tavola imbandita di felicità e leccornie. La colazione, per il marito, è importante solo il sabato e la domenica.


Succede che ci si dimentichi le brioches. E allora, a volte, succede che il marito si spinga fino in pasticceria, ancora in pigiama, e torni a casa carico di paste e frolle e dolcetti e sfogliatelle. Altre volte, e sono quelle che preferisco, succede che il marito si applichi, fin dalle prime luci del sabato mattina, nell'arte dei fornelli. 
Questi pancane mon amour che vi propongo adesso sono deliziosi e preparati letteralmente a casaccio. Il marito ha aperto la dispensa e ha scovato un paio di semini. Ha aperto il frigo e ha agguantato una mezza mela. Un po' di latte, un ovetto, una mezza bustina di lievito e via. Il gioco è fatto. (Io, piuttosto che mettermi ai fornelli appena sveglia, mi iscrivo a ingegneria. Così).

COSA&QUANTO
  • latte 100 g.
  • un uovo
  • mezza bustina di lievito
  • zucchero di canna 7 g.
  • un filo di olio
  • farina 60 g.
  • semi e semini (di quelli che si trovano in bustina al super)
  • mezza mela (anche meno)
  • una noce di burro

COME

In una bella ciotola versa la farina, il latte, rompi un uovo, aggiungi mezza bustina di lievito e lo zucchero di canna.
Mescola con la frusta.
Aggiungi un filo di olio.
Versa nella ciotola i semini misti.
Taglia e sbuccia una mezza mela (anche meno).
Sciogli una noce di burro in un padellino.
Con un mestolo versa una prima porzione di composto in padella.
Cuoci da entrambe le parti.
Che buoni i pancake!! Noi questa volta li abbiamo accompagnati col favo di miele, la grande e ultima passione del marito che cucina.

Nessun commento:

Posta un commento