venerdì 24 luglio 2015

Maritati, zucchine e cacio ricotta si sposano nell'abbazia di Bella Atena.

Mammina mia che pasta non ha fatto il marito che cucina!
Eppure né io né lui amiamo la pasta. 
Tu la ami?
Dai, sei italiano. Pizza, pasta e mandolino.
No?
Questi maritati del marito che vado a raccontarti sono semplici e spaziali. 
Inaspettati, oserei dire.
Dici che il nome maritato ha creato quel certo no so che? Ha fatto scoccare la scintilla? Il marito col maritato s'è sentito chiamare in causa?
Forse.
Sta di fatto che i maritati li abbiamo comprati nel supermercato di Galatina. 


Sappi che a Galatina (Bella Atena), oltre alle abbazie, fanno anche i supermercati.
Dopo Punta Suina e Punta Pizzo, quindi mare nei pressi di Gallipoli (!!), ci siamo concessi la nostra dose di cultura. 
Senza mai trascurare il fattore cena.


Il piatto che ne è venuto fuori, dice il marito, è un vero e proprio matrimonio fa maritati e cacio ricotta pugliesi e zucchine liguri. "Un matrimonio a tre, in pratica" chiedo io.
"Sì, ma fra due regioni" risponde lui.
Il marito è sempre un po' più pratico o conservatore o relativista o realista di me. 
Devi sapere che al mercato di Santa Cesarea abbiamo trovato delle zucchine molto simili a quelle che nascono nella terra del marito che cucina, sempre a km 0 però. Mica se le fanno spedire dalla Liguria! (Come del resto ho pensato inizialmente io).


COSA&QUANTO
  • una cipolla di Tropea
  • peperoncino
  • olio
  • sale
  • passata di pomodoro
  • una zucchina ligure
  • maritati rustici
  • cacio ricotta

COME
Prepara due soffritti.
Soffritto numero uno: mezza cipolla di Tropea, peperoncino, olio, passata di pomodoro. 
Soffritto numero due: mezza cipolla di Tropea, olio, zucchine tagliate a dadini.
Cuoci molto poco le zucchine!
Fai la pasta come solo tu sai farla. E cioè: acqua salata bollente, butta giù la dose che più ti aggrada, leggi bene quanti minuti servono e scola sempre un po' prima del termine.
I maritati che sono? Dove li trovo? Mi dirai tu.
Non lo so dove li trovi. In Puglia li trovi. Potrebbe essere un ottimo pretesto per un viaggetto: "Sai, devo cercare i maritati e in Puglia sicuramente li hanno... viaggetto?"
Che sono i maritati? Sono una combinazione di orecchiette e maccheroni.
Contento?
Posso andare avanti?
Basta, abbiamo finito. 
Non ci resta che condire.
E lo faremo in questo modo: pomodoro, cacio ricotta tagliato a dadini e zucchine.
Le zucchine a mo' di cappello.
La fine del mondo. E la fine della vacanza.
In Salento abbiamo incontrato pasta, formaggio, pomodoro e pesce.
Adesso ci aspetta Cuba e non vedo l'ora di scoprire e raccontarti il diario culinario dell'isola della Revoluciòn.

Nessun commento:

Posta un commento