martedì 30 giugno 2015

Sushi di mezzanotte (all'ora che vuoi)



Io e il marito che cucina abbiamo festeggiato il primo anno di matrimonio. Evviva!
Tra una gita al lago, una vacanzina ormai alle porte e una passeggiata per Milano di notte ci siamo concessi anche il sushi homemade - fatto in casa.
Devi sapere che due anni fa il marito che cucina inventò il sushi di mezzanotte.
Io lavoravo fino a tardi, senza aver tempo o modo di mangiare. Una volta tornata a casa, verso mezzanotte e mezza, il marito mi faceva trovare un bel piattone di sushi fatto da lui. 
Non tutti i giorni, eh. 
Solo durante il week end, e nemmeno tutti i week end. 
Sarà successo un paio di volte. 
Eppure in casa nostra anche i fatti che avvengono una volta soltanto - e ci piacciono - diventano subito una tradizione. 
Il sushi di mezzanotte era stato inventato per celebrare con gratitudine il tempo che riuscivamo a passare insieme. 
In una relazione non si va mai alla stessa velocità, quello che conta è aspettarsi a vicenda ogni tanto.

COSA&QUANTO
  • riso per sushi, 3 monoporzioni
  • due filetti di pagello (150 grammi)
  • due filetti di salmone (150 grammi)
  • un filetto di tonno frozen (100 grammi)
  • un avocado maturo
  • una confezione di uova di lompo
  • semi di papavero
  • una confezione di alghe nori
  • stuoietta per sushi
  • pellicola trasparente
COME
Compra il pagello e congelalo per una notte. La mattina dopo lascialo scongelare nel lavandino.
Compra il salmone già congelato e mettilo a scongelare con il pagello.
Il tonno noi lo compriamo frozen, già abbattuto, non c'è quindi bisogno di metterlo in freezer.
Togli la pelle del pagello servendoti di un coltello di ceramica. 
Elemento fondamentale è la stuoietta per il sushi.
Il riso noi lo compriamo già fatto dal sushi all you can eat: un euro a porzione e ti eviti tutti gli sbatti
Non pensare di far bollire il riso come se facessi un'insalata di riso. Non è la stessa cosa.
Per fare il riso credo ci voglia un apposito marchingegno che il marito non possiede.
Hosomaki: è il sushi arrotolato. Alga, riso e in mezzo un ingrediente. Il marito li ha fatti con avocado, con tonno, con salmone e con pagello.
Taglia a metà una foglia di alga nori, mettila sulla stuoietta appoggiando la parte più liscia verso il basso. 
Bagnati le mani nella ciotolina di acqua e prendi una manciata di riso.
Disponi il riso lungo tutta l'alga ma attento: lascia in alto uno spazio libero di circa due centimetri, così poi potrai chiudere meglio il tuo hosomaki.
Taglia una striscia dell'ingrediente che preferisci (tonno, salmone, avocado, etc) e disponila sul riso, proprio in mezzo.
Ora arrotola l'alga, partendo dal basso.
Il marito arrotola anche senza la stuoia.
Una volta composto il rotolo aiutati con la stuoia per dare meglio la forma. Premi leggermente e vedrai che l'alga s'appiccica.
Lo scopo nella vita di ogni alga è appiccicarsi.
Bagna il coltello affilatissimo di ceramica, poni l'involtino su un tagliere e taglia l'hosomaki in due parti; affianca le due parti uguali e taglia in tre.
Nigiri: facilissimo. Inumidisci le mani nella ciotolina d'acqua e modella una specie di rettangolino di riso. Sopra il rettangolino posiziona la fettina dell'ingrediente che più preferisci. A me piacciono tanto i nigiri al salmone.
Uramaki: più difficile. Noi l'abbiamo fatto con avocado e tonno al centro e semi di papavero fuori.
Stuoietta, pellicola trasparente (per gli uramaki ci vuole) e una foglia di alga con la parte più liscia verso il basso.
Bagnati le mani nella ciotola con l'acqua, prendi il riso e stendilo su tutta la superficie dell'alga.
Cospargi il riso con i semi di papavero.
Capovolgi l'alga in modo che il riso poggi sulla pellicola.
Taglia una striscia di avocado e una di tonno e posiziona i tuoi ingredienti in centro all'alga.
Prendi il bordo inferiore della stuoia e premendo con le dita arrotola il tutto come un involtino.
Premi e modella, infine srotola!
Adesso devi tagliarlo con un coltello molto affilato e umido.
Gunkan: sono quelli con le uova di lompo
Taglia una strisciolina di alga nori.
Inumidisciti le mani e modella una pallina di riso.
Posiziona l'alga sul ripiano mantenendo sempre la parte più lucida verso il basso.
Metti la pallina di riso in centro all'alga, quindi arrotola l'alga attorno alla polpetta di riso.
Appiattisci la polpetta in modo da lasciare uno spazio in cima, dove metterai un cucchiaino di uova di lompo.
Per fare il sushi i trucchi da tenere a mente sono tre: 
1) inumidisci le mani prima di prendere il riso
2) il riso deve essere preparato da gente del mestiere
3) munisciti di stuoietta, pellicola e calma nipponica


Nessun commento:

Posta un commento