venerdì 22 maggio 2015

Pomodori ripieni di famiglia


I pomodori ripieni appartengono alla famiglia di mio marito da generazioni. 
Sono un piatto fresco - anche se con questo tempo pazzo non si capisce né come dobbiamo vestirci né cosa dobbiamo mangiare -.
Sono un antipasto carino e gustoso, frizzante ed economico.
Sono un piatto ligure ma - rullo di tamburi - non contengono aglio!
Te li posto adesso così, magari, sei ancora in tempo per farli stasera.
Mio marito li ha preparati ieri per la prima volta in vita sua e direi che l'esperimento è ben riuscito.
Certo, la mamma è sempre la mamma.

COSA&QUANTO
  • pomodori rossi e tondi (normali), almeno due a testa
  • una scatoletta da 85 grammi di tonno 
  • una confezione di basilico
  • due fette di pane secco 
  • latte, q.b.
  • una manciata di capperi 
  • olio 
  • sale
  • un uovo sodo
  • pepe
COME
Ammolla nel latte le fette di pane secco.
Prepara l'uovo sodo, cuocendolo per 9 minuti da inizio del bollore.
Frulla col mulinex: il tonno, il basilico, i capperi, il tuorlo dell'uovo sodo (solo quello!), un filo di olio e le fette di pane ammollate nel latte.
Aggiungi un po' do olio, sale e pepe.
Taglia a metà i pomodori, togli l'interno e versaci dentro il tuo ripieno.
Del pomodoro utilizza le due metà! Quindi da ogni pomodoro ne verranno fuori due ripieni.
Usa anche l'uovo sodo!  E farciscilo col medesimo ripieno.
Guarnisci con le olive taggiasche.


Nessun commento:

Posta un commento