sabato 16 maggio 2015

Barchetta di melanzana


Mio marito avrebbe voluto fare la pasta alla norma, per questo aveva comprato la melanzana. Poi però, come spesso accade, l'idea della pasta è scemata.
La melanzana sola, senza pasta.
Sola, ma contenta. 
Sola, ma fiera d'essere melanzana.
Guardala là: in mezzo al piatto, la regina della cena.
Ad essere sinceri, in casa nostra dovrei essere io la detentrice assoluta delle ricette aventi come ingrediente principe la melanzana.
Per 'sta volta ho ceduto il posto al marito che cucina.
Avevo poco più di dieci anni quando mia nonna mi ha insegnato a fare la patlegian - non credo si scriva così come si pronuncia-. 
La patlegian, una specie di paté di melanzane tipico della cucina turca (la nonna ha abitato in Turchia quindici anni) è uno dei miei piatti forti. 
Anche la parmigiana reinventata - da me - mi viene piuttosto bene.
Ti confesso infatti che ero un po' scettica quando il marito mi ha presentato questa barchetta.
Che ci posso fare? Ancora una volta ha superato la prova. 
La barchetta non era affatto male.
Anche se la patlegian vince!, vince ancora!
(Un giorno o l'altro posterò la ricetta).

COSA&QUANTO
  • una melanzana
  • 50 grammi di ricotta 
  • quattro pomodorini pachino
  • una manciata di olive
  • una manciata di capperi sotto sale
  • tre rametti di finocchietto
  • sale
  • olio
COME
Taglia la melanzana a metà e,. aiutandoti con un cucchiaio, togli la parte centrale.
A parte, prepara un ripieno di ricotta, pomodorini tagliati a pezzi, capperi, e olive.
Rovescia il composto nella melanzana scavata.
Aggiungi il finocchietto, sale e olio.
Prepara una teglia con carta da forno, disponi le tue due mezze melanzane e cuoci per 30 minuti abbondanti.
Impiatta e condisci con un filo di olio crudo.

Nessun commento:

Posta un commento