domenica 19 aprile 2015

Nerino in torta



Da quando abbiamo scoperto il cavolo nero non lo molliamo più. A dir la verità l'ho scoperto io, grazie al ristorante vegano dove pranzo sempre più spesso. Fosse stato per me non avrei mai comprato di mia sponte un ortaggio che nel nome contenesse la parola cavolo. 
A me il cavolo non è che piaccia molto. Il cavolo nero mi fa impazzire. 
Come gusto, sapore e consistenza non c'entra niente col cavolo normale. Fidati, provalo! 
Noi l'abbiamo preparato in tutte le salse: in padella, in purea, in insalata. 
Questa ricetta che ti proponiamo oggi è perfetta per un pranzo domenicale sul terrazzo. Se sei fortunato e ne possiedi uno. Altrimenti fai come noi: prepara il tortino, riponilo nell'apposito tapperware, e vai al parco.
Buona domenica!

COSA&QUANTO
  • uno scalogno
  • una confezione di cavolo nero già tagliato
  • sale 
  • pepe
  • una manciata di piselli
  • pecorino grattugiato
  • 20 grammi di pan grattato
  • un uovo
  • un filo di latte

COME
Prepara un soffritto di scalogno, aggiungi in padella cavolo nero già tagliato e cuoci per un quarto d'ora aggiungendo acqua sale e pepe. A cinque minuti dalla fine della cottura aggiungi una manciata di piselli
Spegni il fuoco e lascia raffreddare. 
Grattugia il pecorino e sii generoso.
Aggiungi 20 grammi pan grattato, un uovo e un filo di latte
Versa il composto nella teglia con carta da forno leggermente oliata. 
Cuoci per circa 20 minuti.
Aggiungiamo il nuovo pargolo nella lista delle torte - rigorosamente salate - del marito che cucina. Dove? Qui!

Nessun commento:

Posta un commento