mercoledì 1 aprile 2015

Torta sivona


Il marito sperimenta le erbe di campo: è primavera! 
Nella cultura contadina di un tempo si faceva così, con l'arrivo della bella stagione ci si alimentava con erbe commestibili. 
E quindi la gente andava per prati. Che bello. Bello quando per prati ci si andava con cognizione di causa e non a casaccio, predisposti ad una bella intossicazione alimentare.
Tipo, io non ne riconoscerei una di erbetta. Mio marito forse il tarassaco - dice. 
Con questa ricetta il marito che cucina vuole riportare alla luce un'erba sconosciuta ai più. I sivoni!!! I sivoni sono fantastici, fanno un sacco bene, contengono tante buone proprietà nutritive ma anche drenanti. E poi, lasciatelo dire, sono buoni.
Il marito li ha fatti in pasta e li ha ben benpimpati... mai essere troppo sani!

COSA&QUANTO
  • uno scalogno
  • 100 gr. di guanciale (una vaschetta)
  • 500 gr. di sivoni
  • un uovo
  • una ricottina da 100 gr.
  • 3 cucchiai di pecorino
  • olio
  • sale
per la pasta:
  • due tazze di farina
  • una tazza di acqua
  • un filo di olio
  • mezzo cubetto di lievito
COME
In padella soffriggi uno scalogno, poi aggiungi una vaschetta di guanciale
Aggiungi i sivoni
Cuoci per due minuti, fai abbassare i sivoni, poi spegni il fuoco. 
Per la pasta: due tazze di farina, acqua, olio - un filo - e lievito sciolto in acqua calda. 
Impasta. 
Stendi una sfoglia sottilissima col mattarello facendo bene pressione. 
Nel padella con i sivoni aggiungi un uovo e una ricottina da 100 grammi (a freddo!).
Sale. 
Pecorino grattugiato - circa 3 cucchiai -. 
Dividi la sfoglia in due pezzi: uno più grande e uno più piccolo per farci il cappellino. Puoi anche fare un'unica sfoglia più ampia e poi richiudere la parte superiore.
Adagia la sfoglia nella teglia con carta da forno oliata. 
Versa il composto sulla sfoglia. 
Richiudi.
Se ti avanza un po' di pasta fai come me: focaccelle con pomodori secchi! Buonissime! Le ho fatte io, giuro! 
Il mio odio per gli sprechi è così grande da farmi cucinare?!
Inforna la torta sivona a 200 gradi per 30 minuti circa.

Nessun commento:

Posta un commento