venerdì 24 aprile 2015

Quiche simpatica, con piselli e fagiolini


Noi siamo del club "Viva la torta salata, sempre e comunque". Anche se la ricetta di oggi, dice il marito che cucina, riguarda una quiche e non una torta salata.
Ah sì? E quale sarebbe, di grazia, la differenza?
Qualcuno dice che la quiche ha l'uovo e la pancetta, qualcun altro afferma non ci sia differenza alcuna, c'è chi sostiene che la quiche sia più chic e chi accusa la torta salata d'essere troppo facile. 
"Anche gli inetti in cucina sanno farcire una torta salata con ciò che avanza nel frigorifero per poi sbatterla nel forno". 
Sai che c'è? Chissene importa. 
La quiche simpatica del marito cuciniero è buona (e simpatica).
Io la preparerò sicuramente alla prima cena con amiche!!

COSA&QUANTO

  • rotolo pasta sfoglia 
  • piselli 
  • fagiolini latte
  • due uova
  • una confezione di pancetta
  • pecorino grattugiato
  • latte
  • mezza cipolla (optional)
  • sale
  • pepe

COME

Sai, quando ha dovuto preparare questa quiche il marito che cucina era un po' di fretta. Perciò ha usato la pasta sfoglia già pronta.
Fai bollire i piselli e i fagiolini in acqua salata. Non esagerare con le dosi: circa una manciata di piselli e due di fagiolini. 
In una ciotola sbatti le due uova e aggiungi circa una tazza di latte. 
In padella fai soffriggere la pancetta - con o senza cipolla.
Scola i fagiolini e piselli, quindi falli rosolare in padella per due minuti.
Versa piselli, fagiolini e pancetta nella ciotola con latte e uova. 
Dai una bella grattugiata di pecorino. 
Aggiungi sale e pepe.
Disponi la sfoglia in una teglia, quindi versa il tuo ripieno.
Metti la torta in forno e cuoci per 20 minuti.


Nessun commento:

Posta un commento