giovedì 12 marzo 2015

Molo fritto su mare di menta




Ci credi? Che la vita si divide tra chi

  • mangia la crosta della pizza e chi no
  • ama i cani / ama i gatti
  • patatine con e senza ketchup
  • dolce/ salato
  • mare/ montagna
  • giorno/ notte
  • fritto sì, fritto no
Fritto sì o fritto no? Per quel che mi riguarda: fritto no. No, no, no. Sono figlia di mia madre, che diamine!

L'unico fritto che ammetto è quello delle patatine consumate in alta montagna, tra una pista e l'altra.
In casa, il fritto mai.
Mio marito (mavvà?) viene da una famiglia che friggerebbe anche le fette biscottate. 
Lui, il marito che cucina, frigge poco, pochissimo.
Se lo fa è solo per sperimentare. 
Molo fritto su mare di menta è il risultato dell' esperimento fritto che oggi ti propongo.

Quando il fritto smetterà di puzzare l'ambiente e pesare sullo stomaco- solo allora- mi avrà! Per adesso te lo lascio tutto. 

COSA&QUANTO

per la cremina
  • una cipolla
  • 2 zucchine
  • un cucchiaio di farina
  • una tazzina di latte
  • sale
  • 4 o 5 rametti di menta
per la pastella
  • mezzo uovo
  • una tazzina da caffè di latte
  • due cucchiai abbondanti di farina di mais
altri ingredienti
  • 6 foglie di salvia
  • 2 moli (un tipi di pesce) a testa)

COME
Cremina: Fai un soffritto di cipolla. Taglia le zucchine a rondelle e falle andare in padella per dieci minuti con un po' di acqua. 
Dacci una spruzzata di farina e versaci una tazzina di latte. 
Regola di sale. 
Fai raggrumare fino a quando non vedi che s'è creata una specie di cremina.
A questo punto spegni il fuoco e aggiungi quattro o cinque rametti di menta- solo le foglie non il rametto! 
Per la pastella: mezzo uovo e una tazzina da caffè di latte. (L'altro mezzo uovo non buttarlo mica, eh!)
Nella pastella ci andrebbe la farina ma mio marito non la mette, non questa volta. Fa una pastella leggera. Secondo me perché la appesantisce dopo. 
Versa la farina di mais in un piatto. 
Fai riscaldare l'olio di semi in una padella dai bordi alti.
Passa la foglia di salvia nella finta pastella (fatta con il mezzo uovo e il latte) e poi nella farina.
Ora getta la foglia nell'olio bollente. 
Questo serve per insaporire l'olio dove friggerai il pesce, ma anche perché le foglie di salvia fritte sono buone. (Se sei "fritto sì!").
Togli le foglie e adagiale sullo scottex.
Anche il pesce- un cugino del nasello di nome molo- verrà fritto nello stesso modo. 
Pulisci il molo e sfilettalo.
Fai passare i filetti di molo nella ciotola con latte e uovo e poi nella farina di mais. 
Friggi nell'olio aromatizzato con salvia. 
Friggi dai due lati. 
Semmai aggiungi un po' di olio. 
Impiattamento: versa le zucchine alla menta in un contenitore e frulla col minipimer
Scola i filetti nello scottex. 
Sul mare di zucchine e menta adagia i moli, quindi guarnisci con salvia.

Nessun commento:

Posta un commento