venerdì 6 febbraio 2015

Triglia tartufata


Rob ieri mi ha parlato. Non succede tutti i giovedì, anzi devo dire che da qualche settimana mi sentivo da lui ignorata. Quando come ieri succede che Rob sia così chiaro nei miei confronti io mi esalto, socchiudo gli occhi a fossetta, penso: sì, è così, come mi conosce Rob non mi conosce nessuno. Dopo qualche secondo d'esaltazione, il raziocino si fa largo nella mia mente: quante persone ci saranno al mondo che come me sono gemelli ascendente vergine? E vuoi davvero che Rob riesca a parlare a tutti? 
Non so quale sia il tuo rapporto con l'oroscopo di Rob Brezsny, il mio è altalenante. 
Varia a seconda della bellezza delle parole che mi riserva. 
Ieri mi ha riservato parole belle, di incoraggiamento gentile. Come una vecchia zia che, dopo un brutto voto, ti coccola con la crostata di mele e si siede accanto a te mentre fai i compiti.
Ieri Rob mi ha detto: va bene, okay, fai pure mille robe insieme ma non nello stesso momento. Una alla volta. Inizia e finisci quello che hai iniziato. 
Va bene, Rob. 
E poi mi ha detto: va' che se nessuno ti si fila adesso, prima o poi ti si fileranno. Se tu perseveri ti si fileranno.
Va bene, Rob.
Adesso ti racconto questa ricetta che è una variante di Butta la triglia. Poi passo a un'altra cosa, come dice la vecchia zia Rob.

COSA&QUANTO
  • triglie
  • mezza cipolla
  • olio
  • farina
  • 7 capperi
  • mezzo spicchio di aglio
  • 3 foglie di salvia
  • 3 cucchiai di passata di pomodoro
  • 8 cucchiaini di ketchup tartufato
  • paprika dolce o pepe
COME
Dopo aver cotto e soffritto le triglie infarinate, in una padella metti i capperi, mezzo spicchio di aglio e olio. Qui è dove capisco che mio marito ha sempre tolto l'anima dell'aglio- e cioè la parte più agliosa- e io mai.
In un'altra padella fai dorare tre foglie di salvia in modo da croccarle. 
Nella padella con i capperi metti tre cucchiai di passata di pomodoro e tre cucchiaini di ketchup tartufato, mezzo bicchiere di acqua e ancora un cucchiaino di ketchup al tartufo. Questa ricetta avrebbe dovuto chiamarsi Triglia voglio ma non posso. Sono una triglia e vorrei essere tartufata a dovere e invece devo accontentarmi di tartufarmi col ketchup precedentemente tartufato. Metti le triglie poveramente tartufate nella padella dei capperi. 
Sale, tre pizzichi. 
Paprika dolce. Paprika dolce?
Mio marito quando non trova in dispensa qualche cosa chiede a me. A me?? E' vero che sono molto più brava di lui a trovare le cose ma la paprika non so nemmeno che forma abbia. Infatti non la trovo. Al posto della paprika mettiamo il pepe che va bene lo stesso. 
Aggiungi altri 4 cucchiaini di ketchup al tartufo e un pizzichino di sale ma solo dopo aver assaggiato. 
Impiatta le triglie e guarnisci con la salvia croccante.

Nessun commento:

Posta un commento