sabato 28 febbraio 2015

Il baccalà ama la polenta. La polenta ama tanti.



Lo sai già: in casa nostra il baccalà va alla grandissima. Con la polenta fa subito casa, famiglia. Polenta e baccalà sono due ingredienti della mia infanzia che mio marito ha sposato con l'entusiasmo di sempre. Il baccalà ama la polenta, la ama tanto. La polenta ama un po' tutti, ama chi c'è, chi arriva. I funghi, la carne, il formaggio, il latte. Sta bene anche da sola, quindi- soprattutto- la polenta ama se stessa.



COSA&QUANTO

  • 250 gr di baccalà
  • uno spicchio di aglio
  • olio
  • polenta gialla biologica
  • sale
  • manciata di capperi
  • manciata di olive taggiasche
  • vino bianco
  • una tazzina di passata di pomodoro
  • qualche pinolo



COME
Lava bene il baccalà sotto un getto potente di acqua corrente, quindi mettilo in acqua per 24 ore. Sei sei preciso e ci tieni alla buona riuscita di questo piatto dovresti cambiare spesso l'acqua della bacinella.
Per la preparazione: Prepara il paiolo per la polenta gialla con acqua, un filo di olio e sale. Metti la quantità di polenta che desideri. Appena versata la polenta, abbassa subito il fuoco al minimo. Attacca la spina e fai girare. 
In una padella soffriggi in olio lo spicchio. Poi aggiungi il baccalà. Attenzione al sale perché il baccalà è salato. 
Manciata di capperi, manciata di olive, sfuma col vino bianco, tazzina da caffè di pomodoro, qualche pinolo. 
Cuoci per 20 minuti.


Nessun commento:

Posta un commento