giovedì 15 gennaio 2015

Paella della Sera



Il mio piatto preferito. Quante volte l’ho già detto? Adesso però sono seria. E mio marito è un drago. La paella di mare è senza dubbio uno dei suoi piatti forti. Lo so che sono di parte, ma tu ti devi anche un po’ fidare. 
No, il pollo nella paella a mio avviso è eccessivo. Già è un piatto che esige tempi lunghi e ben distesi, se poi ci metti anche il pollo non ti alzi più dalla sedia. 
La paella è un piatto da serata, che fa subito serata, fattela se poi devi fare serata e prevedi di bere, muoverti e socializzare. Attento però, la Paella della Sera non è l’equivalente della tisana della sera. Non pensare di farti una paella prima di andare a dormire, perché non è quello il suo scopo. Non concilia il sonno. Ricorda che è nata in Spagna e se hai fatto l’Erasmus in Spagna, il viaggio di maturità in Spagna o un viaggio qualsiasi in Spagna, sai che quelli non dormono mai. 
Io con la Spagna- in breve- ho questo rapporto: ci ho fatto un viaggio e un incidente; tutti gli anni dico “non ci tornerò mai più” e tutti gli anni poi ci torno; fuori d’ogni aspettativa amo molto molto Ibiza (dove, tra l’altro, ho mangiato paelle che potrebbero competere con quella di mio marito).
Mia sorella dice che il piatto pre-serata ideale è il risotto della nonna T. 30% di riso e 70% di burro. Io aggiungo alla lista anche la Paella di mio marito. Non ha il burro ma è come se ce l’avesse. Non ti lascia addosso odori particolarmente fetidi- almeno spero- ti nutre di energie e buon umore

Non è una ricetta difficile. Io pensavo di sì perché di solito la si mangia al ristorante ("e allora?" - "non so, a me dava l’idea di una ricetta complicata da fare in casa" - "e invece no") e invece no. 
E’ una ricetta semplice. E’ anche molto semplice sbagliarla in pieno. Tipo fare un risotto di mare invece della paella. 
Se seguirai le dritte di mio marito non sbaglierai e farai un figurone con tutti i tuoi amici da serata. Segui le nostre dosi e aumentale a seconda di quanta gente hai a cena. Cucina e balla.

COSA&QUANTO

  • mezza cipolla bianca
  • un quarto di peperone giallo
  • bis di cozze e vongole
  • un calamaro
  • una manciata di piselli
  • sale
  • vino bianco
  • mezzo cucchiaino di brodo di pesce
  • 7 pomodorini
  • riso Carnaroli
  • una spolverata di paprika
  • una bustina di zafferano
  • 2 gamberi

COME
Taglia finemente la cipolla e soffriggila dentro una padellona antiaderente, "non troppo conca". Taglia un quarto di peperone giallo a dadini e mettilo in padella con la cipolla. Fai aprire cozze e vongole in pentola (vanno bene anche solo le cozze, ma le vongole ci stanno sicuramente non male). 
Qual è il riso migliore per la paella? Forse il Carnaroli. Noi useremo il Carnaroli, quello "ideale per grandi risotti”. 
La cosa importante è pulire sia la seppia- se usi la seppia- sia il calamaro- se usi il calamaro- anche all’esterno, sennò la pelle colora la paella del colore sbagliato. La Paella della Sera deve essere gialla, ma se non pulisci bene il calamaro diventa rossa! Che paella è?? 
In padella con i peperoni metti una manciata abbondante di piselli e taglia il calamaro a pezzi (noi non abbiamo usato la seppia ma il calamaro che è meglio). Spolvera di sale e versa il vino bianco da cucina. 

Mio marito in cucina fa cose pericolose come ciucciare la punta del coltello di ceramica dopo averlo imbevuto nella pentola bollente. Tu puoi usare un cucchiaio per favore? Grazie.
Scola cozze e vongole ad una ad una, mettile in un piatto e tieni da parte l'acqua di cottura. Nell'acqua di cottura metti mezzo cucchiaino di brodo di pesce
Mio marito continua a fare sta cosa di ciucciare la punta del coltellaccio... ma si può!!? 
Taglia nella padella i pomodorini e versa quello che mio marito chiama il fumetto- che poi sarebbe il brodino fatto col brodo di pesce e l'acqua di cottura. Assaggia e vedi se aggiungere brodo di pesce. 
Aggiungi la paprika, giusto una spolverata. Ora lo zafferano, una bustina. Poi le cozze e le vongole. Adesso lavati le mani sennò diventano gialle. Aggiungi il riso, i classici 2 pugnetti a testa. Abbassa molto il fuoco e chiudi con un coperchio. Lascia lì. Non mescolare per nessun motivo, questo è il segreto. Puoi solo muovere la padella in su e in giù, ma è meglio di no. Se non sai come fare è meglio lasciare la paella immobile. 
Per ultimo metti i gamberi, adagiati sopra a tutto come se dormissero. 
Cuoci per 30 minuti. 

Nessun commento:

Posta un commento