lunedì 15 dicembre 2014

Orate truccate

Woo... e dico: woo!
Siamo stati al mercato dal nostro pescivendolo di fiducia. La prima regola del maritino cuochino è: fidati dei tuoi fornitori. Per fidarti dei tuoi fornitori, però, devi trovare dei fornitori di cui fidarti. Io non sono proprio un drago nel gioco della fiducia, nel senso che, tendenzialmente, sono un essere fiducioso. Troppo fiducioso. Con tendenze naif, decisamente pigro e imprudente. Tali doti sono necessarie per scoprire il mondo con coraggio e nocive quando ci si deve confrontare con un pescivendolo.
Adesso che ci penso, forse anche mio marito è un po' imprudente. Forse ci stiamo fidando con pigrizia di un pescivendolo imprudente. O forse no.
Sta di fatto che il nostro pescivendolo ci ha venduto tre oratine pescate nel mare e non allevate con farine e grassi dentro vasche anguste. 
(Basta comprare pesce allevato!!)
E come le ha cucinate mio marito le oratine pescate? 

Ha inventato una ricetta simpatica e gustosa. Perfetta per chi ama il pesce ma anche no. Ideale per bambini e signorine. 
Fatta apposta per me, la suprema amante della dea zucchina.

COSA&QUANTO 
  • due zucchine
  • tre orate piccole (500 gr.)
  • sale
  • pepe
  • erbe provenzali
  • timo
  • tre rametti di prezzemolo
  • pan grattato
  • olio
  • una ricottina piccola
  • menta (a piacere)
  • un filo di latte

COME
Sula piastra oliata, griglia le zucchine tagliate per il lungo a fette. 
Sfiletta le orate come solo tu sai fare. Non lo sai fare? Leggi qui dove spiego come sfilettare lo sgombro. 
La procedura dello sfilettamento è sempre uguale a se stessa. 
Una volta ho visto una puntata Masterchef usa dove i concorrenti impanicati sfilettavano malissimo. 
"Ma è una cavolata!"- dice il marito.
"Ma erano americani!"- dico io.
Se anche tu sei un po' americano, puoi trovare il filetto di orata nel banco frigo del supermercato (ma le orate non saranno pescate!).
Olia una teglia piccola, fai uno strato di zucchine, aggiungi il sale e fai uno strato di filetti di orata (con la pelle, ma senza lische o squame!). 
Condisci con sale, erbe provenzali (noi usiamo un preparato dal nome Herbes de provence), timo, pepe. 
Altro strato di zucchine. 
Altra spruzzata di pepe. 
Prezzemolo tritato. 
Concludi con il pan grattato e un filo d'olio. 
Cuoci nel forno alla sua massima potenza per 30 minuti.
Per la salsa di accompagnamento: frulla la ricotta con la menta; aggiungi un filo di olio, un filo di latte e un pizzico di sale.
Attenzione: ricetta aglio e cipolla free!

2 commenti:

  1. Bella anche questa idea (zucchine fuori stagione a parte), mi segno tutto perchè deve essere davvero un'idea fresca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Argh! Hai ragione: bisogna usare solo frutta e verdura di stagione!! Sai cosa ho fatto? Mi sono scaricata la tabellina da appendere in cucina ;-)

      Elimina