mercoledì 19 novembre 2014

Polpy Patata


Il Polpy Patata è una ricetta golosissima.

Sa di mare, ma anche no. 
Al bambino capriccioso che non mangia il pesce, tu prova a dargli Polpy Patata e poi dimmi se non se l'è scofanato.
Il Polpy Patata incita allo scofanamento, è proprio uno di quei piatti da gustare di notte, in piedi, vicino al frigorifero semi aperto... perfetto per la fame cattiva, quella che ti coglie all'improvviso e che magari è stata indotta da qualcosa o qualcuno. Possiede lo stesso valore di un pacco di patatine fritte o di biscotti al cioccolato ma sembra meno grasso, meno calorico. Credo sia solo un'impressione.
Il Polpy Patata si può mangiare anche in una situazione psico fisica normale: seduti a tavola, alle otto di sera, con un bicchiere di Falanghina e Bollani in salotto che suona e ogni tanto pilucca un pezzo di Polpy.  


COSA&QUANTO

  • mezza cipolla 
  • limone
  • alloro
  • polipo
  • prezzemolo
  • olio
  • tre patate 
  • sale



COME 

Metti a bollire il polpo con il limone tagliato a metà, la cipolla, l'alloro e il sale.
Fai bollire anche le patate.
Dopo circa 20 minuti, scola il polpo e taglialo in una ciotola tipo insalatiera. Aggiungi le patate, trita il prezzemolo e condisci con un'emulsione di limone e olio d'oliva. Regola di sale e fai riposare in frigorifero per un'oretta.
Facile, no?

Nessun commento:

Posta un commento